Blog

Volume Incentives per gli acquirenti: economie di scala per una supply chain più efficiente

Nel suo continuo impegno volto a offrire più valore ai proprietari dei media e agli acquirenti con una supply chain più efficiente, Index Exchange è lieta di annunciare la disponibilità generale del programma Volume Incentives per gli acquirenti. 

Volume Incentives ricalca il fortunato programma Exchange Fee Reduction (XFR), sviluppato due anni fa per gli acquirenti che desideravano introdurre le economie di scala nel marketplace di Index Exchange. Con il programma XFR i maggiori acquirenti di media possono ridurre la tariffa per transazione che Index Exchange riceve dal proprietario dei media, a vantaggio di quest’ultimo. XFR ha introdotto nuovi livelli di trasparenza su tutte le commissioni a livello di supply chain, e questo è stato fondamentale per il suo successo. 

Sin dall’ideazione del programma XFR, abbiamo lavorato a stretto contatto con i nostri clienti per capire come ottimizzare il programma di incentivi e offrire più valore. I marketer richiedono acquisti più efficienti dei media nell’intera supply chain del programmatic advertising. I proprietari dei media desiderano invece volumi di transazioni più elevati tramite Index Exchange.  

Il programma Volume Incentives è stato sviluppato sulla base di questo feedback e della nostra convinzione che un maggior investimento debba portare a un aumento di efficienza. Fondato sul concetto delle economie di scala, il programma genera sconti su ogni transazione a favore degli acquirenti, che possono così acquistare più media con lo stesso budget. Per gli acquirenti, è un modo formidabile per ottimizzare la supply chain e allo stesso tempo aumentare il volume di spesa presso i proprietari dei media.

Come funzionano i Volume Incentives?

È semplice. Più un acquirente spende, più risparmia. Index Exchange si riduce la propria commissione, trasferendo l’importo corrispondente all’acquirente sotto forma di sconto. 

L’elemento davvero innovativo è che riduciamo il costo del media per l’acquirente senza avere alcun impatto sul bid. Questo mantiene la competitività dell’offerta: i risparmi sui CPM non comportano la riduzione dei win rate. In questo modo, una proporzione maggiore del budget viene destinata ai media, con conseguente miglioramento dei KPI delle campagne, come reach più ampia, CPA più basso e ROI migliore. 

Il programma Volume Incentives, inoltre, è supportato dalla stessa trasparenza oramai irrinunciabile per i clienti di Index Exchange. Lo sconto viene trasmesso nel flusso dei bid ed è visibile nei report di Index Exchange e nei Client Audit Logs, per massima trasparenza. Il programma offre chiari vantaggi anche ai proprietari dei media. Tramite Index Exchange, gli acquirenti sono incentivati ad aumentare la spesa. Sebbene questi paghino un CPM inferiore al bid effettivo, i proprietari dei media percepiscono comunque lo stesso CPM, a prescindere dai Volume Incentives. E in più traggono vantaggio dalla maggiore spesa a favore delle loro proprietà. 

Impatto del programma Volume Incentives

Dalla data di lancio del programma in versione beta, a ottobre 2021, 36 clienti partecipano a Volume Incentives, a livello globale, con un aumento del 64% rispetto al programma XFR iniziale. 

GroupM, che nel 2020 ha avviato una partnership preferenziale con Index Exchange nell’ambito della sua strategia SPO, ha sostenuto fortemente i programmi XFR e Volume Incentives collaborando direttamente con il nostro team di sviluppo. 

“Desideriamo offrire ai nostri clienti la supply più efficiente, efficace e trasparente del settore, e il programma Volume Incentives di Index Exchange introduce nuovi livelli di efficienza nel programmatic advertising. La nostra partnership ha generato risparmi significativi, che vengono reinvestiti direttamente nelle campagne, massimizzando i profitti derivanti dai media per i marketer.”

Esra Bacher, Managing Partner, Programmatic Investment Lead in GroupM

I programmi di incentivi basati sul volume rappresentano una parte fondamentale nell’impegno SPO dell’agenzia. In due anni gli acquirenti hanno prodotto risparmi per $5 milioni e in pochi mesi abbiamo constatato che il nuovo programma Volume Incentives ha già prodotto il 25% dell’importo risparmiato nei precedenti programmi attivi da diversi anni.

Per saperne di più sul programma Volume Incentives e come aumenta l’efficienza di acquisto dei media nel programmatic advertising, contatta il rappresentante di Index Exchange.

Evan Krauss, SVP, Buyer Development

Evan Krauss, SVP, Buyer Development

In quanto SVP globale per lo sviluppo degli acquirenti, Evan Krauss gestisce le relazioni di Index Exchange con agenzie e brand. Guida un team altamente motivato, collaborando con i marketer per trovare le audience e la supply chain di cui hanno bisogno, gestendo al contempo le relazioni della supply per il programmatic advertising. Prima di entrare in Index Exchange, Evan ha dedicato 21 anni allo sviluppo di prodotti e strategie aziendali per gruppi pionieristici nell’ambito dei media digitali, tra cui AOL, Yahoo! e Shazam. In tempi più recenti, ha collaborato alla realizzazione di operazioni nel programmatic advertising per aziende attive nei settori della pubblicità su mobile, video e formati nativi. Evan è un imprenditore nato, con alle spalle lo sviluppo di team e prodotti per aziende di tutte le dimensioni e in ogni fase, da start-up a Fortune 500.

Torna al blog